Da CMP Fiumicino per fermare il Precariato…Avanti Uil!!!

Grazie di cuore alla Segreteria Uilposte Roma e Lazio con il Segretario Generale Stefano Angelini, Tina Piccirilli, Paolo Tranchino…Grazie di cuore alla Struttura Uilposte del CMP Fiumicino Antonella Festino, Gianluca Nucciarelli, Alessandro che ci hanno fatto questa proposta che noi abbiamo colto con premura e che ci hanno accompagnato con costanza indomita in ogni meandro dello stabilimento, aiutandoci ad interagire con ogni singolo lavoratore…Grazie agli attivisti e RSU Uilposte del CMP Fiumicino che per partecipare hanno interrotto le ferie o sono venuti direttamente dal turno di notte, con passione e senza sosta.
Grazie al Segretario Generale Claudio Solfaroli Camillocci che, come massima espressione rappresentativa della nostra organizzazione, è stato il primo a non sottrarsi a girare e rigirare tra i reparti del CMP di Fiumicino, a parlare e dibattere con ogni lavoratore, a raccoglierne ogni istanza, senza filtri, senza presunzioni verticistiche, senza pretesto burocratico alcuno. Un sindacato che parte dal basso, prima di iniziare quegli alti ragionamenti che sono necessari e importanti ma che, se partono dal concreto, dal fattuale, dall’operativo -a mio parere- vengono meglio.
Grazie di cuore ai miei colleghi, ai miei amici, ai miei compagni di avventure e attivismo insaziabile: i #giovaniuilposte che non si sono mai sottratti all’impegno, che hanno fatto levatacce e lunghi viaggi per esserci, e non solo stavolta, che hanno rinunciato a un giorno di ferie, che hanno percorso lunghi km e dato il massimo in ogni istante per girare tutto lo stabilimento, per presidiare i banchetti informativi, per distribuire e ridistribuire il vademecum contro il precariato e per fare il punto con ogni singolo lavoratore precario in servizio, facendolo con una passione e una competenza che fa credere davvero nel fatto che il sindacato non lo abbatterà mai nessuno e che fare sindacato è stare orgogliosamente al SERVIZIO delle persone. Grazie a Margherita Nieri, Giulia Picariello, Aniello Pascarelli, Giuseppe Franchina, Azzarà Emanuel, Antonino Belgenio, Nico Leo, Paolo Manzo, Consuelo Pacini, Francesco Salvaggio, Donato Ranieri e tutti gli altri amici che pur non potendo partecipare sono riusciti lo stesso a dare la loro presenza e il contributo di un sentimento comune che ci rende un’unica grande comunità: la comunità #UILPOSTE!
Grazie ad ogni singolo lavoratore perché nell’ascoltarci ha mostrato a se stesso, a noi e all’azienda che nessuno potrà mai essere un robot da programmare ma che il tempo della lotta per un lavoro costituzionalmente orientato, in grado di dare stabilità e dignità, non è un tempo andato ma è un tempo ormai pronto a tornare, e con più forza di prima.
Grazie alla Uilposte tutta, a chi c’era, a chi non c’era ma c’era col cuore, a chi non c’era ma semplicemente fa sindacato ogni giorno e ci sta insegnando ogni giorno a farlo… Grazie alla Uil che ci permette di crederci…
Questa é #UNAPASSIONECHENONPASSA

A presto, per mettere in atto ogni iniziativa che oggi abbiamo programmato, perché il sindacato del futuro ha solo un tratto distintivo: DÁ SEMPRE UN SEGUITO ALLE PAROLE!…
La uilposte non lo dice, LO FA!

STAY TUNED!

#UIL
#UILPOSTE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *